Lambiase, E. & Cantelmi, T. (2011), Un caso di dipendenza sessuale: vantaggi di un’analisi condotta in termini di sistemi motivazionali e di sottofunzioni metacognitive. Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale, 17, 1, 99-118.

Riassunto

Casi complessi, caratterizzati da dipendenza sessuale e condotte paraliliche, possono essere analizzati e trattati in base a una concettualizzazione che tenga conto dei sistemi motivazionali interpersonali e del funzionamento metacognitivo del paziente. Per sostenere le nostre riflessioni abbiamo fatto riferimento al modello dei sistemi motivazionali interpersonali elaborati da Uotti e collaboratori e del funzionamento metacognitivo così come concepito dal Terzo Centro di Terapia Cognitiva. Oltre a una descrizione generale del paziente vengono presentate nel dettaglio due trascrizioni mostrando in che modo i sistemi motivazionali e il funzionamento metacognitivo interagiscono per sostenere le condotte paraliliche del paziente e, inoltre, come le dinamiche sessuali sono, in realtà, parte di un più ampio stile relazionale. Vengono evidenziati, inoltre, gli interventi terapeutici al line di mostrare in che modo la concettualizzazione orienti il lavoro in psicoterapia.

Summary

Complex cases characterised by sexual addiction and paraphilic behaviours can be analysed and treated on the basis of conceptualisation that takes into account the patient’s interpersonal motivational systems and metacognitive functioning. In order to support our views, we have referred to the interpersonal motivational systems model developed by Uotti and collaborators and to metacognitive functioning as conceived by the “Terzo Centro di Terapia Cognitiva» (Third Centre of Cognitive Therapy).
Besides a generai description of the patient, two transcripts are presented in detail to show how the interpersonal motivational systems and metacognitive functioning interact to sustain the patient’s sexual perversions and, moreover, to show how sexual dynamics are, in reality, part of a broader relational style. In addition, the therapeutic interventions are highlighted in order to show how conceptualisation can guide work in psychotherapy.